caratteristiche ambientali



invaso di san giuliano

La Diga di San Giuliano, una delle opere principali del Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto, nacque sotto la spinta del programma economico di aiuti del Piano Marshall. Lo sbarramento sorge alla stretta di San Giuliano, dove il fiume Bradano si restringe bruscamente in una forra rocciosa incisa nelle formazioni calcaree in cui si svolge il corso del fiume. L'estensione è di 1.000 ettari ed è compresa nei territori comunali di Grottole, Matera e Miglionico. Dal 1976 è Oasi naturale regionale, e dal 1989 è Oasi del WWF Italia.

Dati strutturali
Anno ultimazione lavori 1955
Stato Esercizio Normale
Fiume Bradano
Altezza Diga (mt) 38,3
Capacità (Mmc) 107
Quota Max Invaso m.s.l.m. 101,6
Quota max di regolazione m s.l.m. 100,25
Volume utile di regolazione (Mmc) 90,13
Tipo di Diga in cls a gravità massiccia
Bacino Sotteso Kmq 1631
Uso Irrigazione

Erogazioni
  BASILICATA PUGLIA TOTALE ANNUO EROGATO (mc)
  IRRIGUO (mc) IRRIGUO (mc)
Valore medio annuo 20.000.000 20.000.000 40.000.000
% media annua 50% 50% 100,0%